After Earth: recensione, trama e trailer

Print Friendly, PDF & Email

Uscito nel 2013 After Earth è un film diretto da M. Night Shyamalan che nasce da un soggetto di Will Smith. E’ un film di fantascienza ben congegnato. Il regista sviluppa una narrazione serrata, ricca di suspance ma soprattutto di azione, in cui ogni pericolo diventa una questione di vita o di morte. Un po’ banale il rapporto fra il padre e il figlio e l’iniziazione di quest’ultimo attraverso la lotta per la sopravvivenza. Mentre il soggetto del film è abbastanza interessante, soprattutto nel suo sviluppo, che non lascia mai tregua all’azione e all’intensità del ritmo narrativo.

Locandina del film

After Earth locandina
La locandina del film After Earth (2013) con Will Smith e Jaden Smith: quest’ultimo è figlio del celebre attore sia nella storia che nella vita reale

Trama di After Earth

La Terra è stata devastata da una serie di cataclismi che l’hanno resa invivibile. Pertanto la razza umana ha deciso di emigrare su un altro pianeta: Nova Prime. Il pianeta, però, non è disabitato e gli alieni si ribellano all’arrivo degli umani,  scatenando una guerra. Fra le varie armi letali, che gli alieni utilizzano contro le colonie terrestri, c’è anche l’Ursa. Una bestia cieca che fiuta i ferormoni emessi dagli esseri umani quando hanno paura. Solo i ranger, un’unità militare d’elite, riesce a contrastare l’Ursa, grazie al controllo della paura. Uno dei comandanti dei ranger è il generale Cypher Raige.







Dopo una missione militare, Raige rientra su Nova Prime e decide di portare il figlio, Kitai, con sé nel successivo viaggio. I due partono dopo qualche giorno, ma durante il viaggio una tempesta di meteoriti danneggia l’astronave e costringe l’equipaggio ad atterrare sul pianeta più vicino. Purtroppo si tratta della  Terra, dove sopravvivere è un’avventura ai limiti dell’impossibile, perché tutto l’ecosistema si è sviluppato per uccidere. Una volta atterrati sulla Terra, Raige e Kitai, si rendono conto di essere gli unici sopravissuti.  La nave è fortemente danneggiata, e il generale  è ferito. Raige non ha scelta, deve mandare suo figlio a recuperare, a 100 km di distanza, il trasmettitore che gli permetterà di comunicare la loro posizione ai soccorsi. Seguirà, attraverso delle mini telecamere, Kitai.

Prima però deve istruire suo figlio affinché possa affrontare ciò che lo attende e nel farlo cerca di prepararlo alle insidie che subito incontrerà. La Terra, infatti, è abitata da animali feroci, da piante velenose, da un clima che cambia molto rapidamente e soprattutto, a pochi chilometri da loro, forse c’è un’Ursa. Kitai, attrezzato con poco equipaggiamento, affronta per due giorni un branco di scimmie assassine, una sanguisuga talmente velenosa da farlo gonfiare come un pallone, un’aquila gigantesca e il freddo polare che investe verso sera il pianeta.

After Earth: una scena tratta dal film
Una scena tratta dal film After Earth: il generale Cypher Raige (Will Smith) e Kitai (il figlio, Jaden Smith)

Finale

Alla fine trova anche l’Ursa, contro la quale ingaggia una battaglia epica che gli permetterà di apprendere, per il resto della vita, come si controlla la paura. Salverà suo padre e riuscirà, grazie ai soccorsi, a ritornare sul suo pianeta.







Aiutaci. Se ti è stato utile, segnala questo articolo

Print Friendly, PDF & Email
Loading...
Fulvio Caporale

Fulvio Caporale

Fulvio Caporale è nato a Padova e vive a Milano. Laureato in Scienze Politiche svolge la professione di consulente editoriale e pubblicitario. Collabora con case editrici e giornali cartacei e online occupandosi di libri, arte ed eventi culturali. Ha tradotto testi letterari e tecnici dallo spagnolo, dal portoghese, dall’inglese e dal catalano.

L'articolo è interessante?
Lascia un commento per favore. La tua opinione è importante